IPSASR: Risorse Forestali Montane

Il Diploma di istruzione professionale ad indirizzo Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, consente di acquisire competenze relative alla valorizzazione, produzione e commercializzazione dei prodotti agrari ed agroindustriali. Il percorso prevede il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Gestire il riscontro di trasparenza, tracciabilità e sicurezza nelle diverse filiere produttive: agro-ambientale, agro-industriale, agri-turistico, secondo i principi e gli strumenti dei sistema di qualità.

  • Individuare soluzioni tecniche di produzione e trasformazione, idonee a conferire ai prodotti i caratteri di qualità previsti dalle normative nazionali e comunitarie.

  • Utilizzare tecniche di analisi costi/benefici e costi/opportunità, relative ai progetti di sviluppo, e ai processi di produzione e trasformazione.

  • Assistere singoli produttori e strutture associative nell’elaborazione di piani e progetti concernenti lo sviluppo rurale.

  • Organizzare e gestire attività di promozione e marketing dei prodotti agrari ed agroindustriali.

  • Rapportarsi agli enti territoriali competenti per la realizzazione delle opere di riordino fondiario, miglioramento ambientale, valorizzazione delle risorse paesaggistiche e naturalistiche.

  • Gestire interventi per la prevenzione del degrado ambientale e nella realizzazione di strutture a difesa delle zone a rischio.

  • Intervenire in progetti per la valorizzazione del turismo locale e lo sviluppo dell’agriturismo, anche attraverso il recupero degli aspetti culturali delle tradizioni locali e dei prodotti tipici.

  • Gestire interventi per la conservazione e il potenziamento di parchi, di aree protette e ricreative.

L’ opzione Gestione risorse forestali e montane  permette di  identificare, acquisire e approfondire le competenze relative alla gestione delle risorse forestali e montane, nonché ai diversi ambienti in cui tali attività si svolgono. Il Diplomato sviluppa competenze che valorizzano la specificità dell’opzione sotto il profilo economico, organizzativo e delle attività riguardanti il settore boschivo.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nei “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale” - opzione “Gestione risorse forestali e montane” consegue le  seguenti competenze: 

  • Definire le caratteristiche territoriali, ambientali ed agro-produttive di una zona attraverso l’utilizzazione di carte tematiche.

  • Collaborare nella realizzazione di carte d’uso del territorio.

  • Assistere le entità produttive e trasformative proponendo i risultati delle tecnologie innovative e le modalità della loro adozione.

  • Interpretare gli aspetti della multifunzionalità individuati dalle politiche comunitarie ed articolare le provvidenze previste per i processi adattativi e migliorativi.

  • Operare nel riscontro della qualità ambientale prevedendo interventi di miglioramento e di difesa nelle situazioni di rischio.

  • Prevedere realizzazioni di strutture di verde urbano, di miglioramento delle condizioni delle aree protette, di parchi e giardini.

  • Collaborare con gli Enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.

  • Riconoscere le problematiche di stabilità idrogeologica del territorio e scegliere le tecniche di gestione e manutenzione degli interventi di difesa del suolo,  recupero ambientale e  interventi sul verde pubblico e privato, coordinare ed eseguire semplici interventi di sistemazioni idraulico-forestali.

  • Gestire interventi silvicolturali nel rispetto della biodiversità e delle risorse naturalistiche e paesaggistiche.

  • Progettare semplici servizi naturalistici ed interventi silvicolturali considerando le esigenze dell’utenza.

  • Applicare conoscenze estimative finalizzate alla valorizzazione delle produzioni forestali.

  • Organizzare sistemi di reti ecologiche per il rilievo di situazioni particolari a scala paesaggistica e per il riscontro della biodiversità.

Al termine del terzo anno è possibile conseguire la Qualifica di Operatore agricolo - silvicoltura e salvaguardia dell'ambiente. Essa è riconosciuta a livello nazionale e consente di svolgere  attività legate alla creazione, cura e manutenzione di boschi e a lavori di rinverdimento e protezione del terreno. Il percorso prevede il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Applicare metodi e tecniche per l'impianto di nuove superfici boschive.

  • Eseguire lavori di cura nei riguardi di piante, pascoli e corsi d'acqua.

  • Abbattere piante ed arbusti.

  • Sfoltire e ripulire il sottobosco e gli ambienti naturali attigui.

  • Eseguire interventi a difesa del suolo.

  • Utilizzare in autonomia e sicurezza macchine, attrezzi, impianti e strutture nei vari processi di produzione di natura agricola.

  • Effettuare la cura, pulizia e manutenzione delle macchine, attrezzi, impianti e strutture.

  • Vendere al pubblico i prodotti.

  • Collaborare nella redazione e archiviazione di documenti fiscali e amministrativi specifici del settore.

  • Eseguire operazioni di contabilità di base.

  • Applicare le norme di igiene e sicurezza sul lavoro. 

L'operatore specializzato nel settore “ Silvicoltura e salvaguardia dell'ambiente”  potrà lavorare in enti pubblici (comuni, aziende municipalizzate), aziende di servizi e cooperative. Potrà, inoltre, lavorare in modo autonomo, collaborando con altri professionisti per progetti di recupero ambientale e di pianificazione e per il reperimento di finanziamenti comunitari, statali e regionali per la gestione dei boschi, la pianificazione e la gestione del verde pubblico urbano.

 

MATERIE DI  INSEGNAMENTO

 

AREA COMUNE

CL.  1^

CL.  2^

CL.  3^

CL.  4^

CL.  5^

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Storia

2

2

2

2

2

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Diritto ed economia

2

2

-

-

-

Matematica

4

4

3

3

3

Scienze della terra e biologia

2

2

-

-

-

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Religione o attività alternative

1

1

1

1

1

 

AREA DI INDIRIZZO

 

 

Ecologia e Pedologia

3

3

-

-

-

Scienze integrate: Chimica

2(1)

2(1)

-

-

-

Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

2

2

-

-

-

Laboratori tecnologici ed esercitazioni

3

3

-

-

-

Scienze integrate: fisica

2(1)

2(1)

-

-

-

Biologia applicata

-

-

3

-

-

Chimica applicata e processi di trasformazione

-

-

2(1)

2(1)

-

Tecniche di allevamento vegetale ed animale

-

-

2(1)

3(1)

-

Agronomia del territorio montano e sistemazioni idraulico-forestali

-

-

3(2)

2(2)

4(2)

Economia agraria e legislazione di settore

-

-

3

3

5(1)

Sociologia rurale,valorizzazione e sviluppo del territorio montano

-

-

-

2

3

Silvicoltura e utilizzazioni forestali

-

-

4(2)

3(2)

3(2)

Gestione di parchi, aree protette e assestamento forestale

-

-

-

2

2(1)

TOTALE ORE

32

32

32

32

32

Di cui in compresenza

4

12

6